HAGLOFS website
news

News e Informazioni

 

Giu' le mani dalla libertÓ di andare in montagna

(inserito il: 10/02/2010, categoria: NOTIZIE)

In seguito all'annuncio di alcuni esponenti del Governo in cui si accusa genericamente tutti quelli che vanno in montagna di essere degli irresponsabili e e si ventila l'ipotesi di un aggravamento di pena per chi dovesse provocare una valanga e sanzioni pecuniarie fino a 5000 euro per coloro che si trovassero a praticare il fuori pista quando il bollettino valanghe segnalasse un grado di pericolo poco favorevole alle gite, il CAI nella persona del Presidente Generale lunedì 8 febbraio ha emesso un 
comunicato che vi alleghiamo; nello stesso giorno a sua volta la CNSASA ha inviato alla Presidenza del CAI un contributo ritenuto utile per quando i vertici del sodalizio si recheranno a Roma ( giovedì 11) per sostenere le posizioni del CAI e avanzare proposte operative rivolte all'educazione alla montagna e alla prevenzione dei pericoli. 
 
Cari istruttori, per le Scuole di Alpinismo restano fondamentali alcuni principi, ribaditi anche dagli altri Club Alpini a noi confinanti: 
- la libertà d'accesso alla montagna (senza norme di legge che regolano i comportamenti e senza obbligo di patenti per chi frequenta le aree non 
controllate) 
- la protezione del patrimonio naturale e culturale che costituisce la montagna 
- l'accettazione del rischio è parte integrante dell'alpinismo;  
- la conoscenza ed il rispetto della montagna uniti ad una onesta valutazione delle proprie capacità sono condizioni indispensabili per una sicura 
pratica dell'alpinismo. 
 
I responsabili del CAI sono chiamati ad esercitare una grande vigilanza e ad intervenire presso le autorità competenti al fine di evitare ogni intervento limitativo nell'uso degli spazi di montagna 
 
Vi terremo informati sull'andamento delle prossime consultazioni che i vertici del 
CAI avranno con i responsabili del Governo. 
a presto 
 
Il Presidente della CNSASA 
Maurizio Dalla Libera 
 
Scarica il comunicato stampa del Presidente Generale ed il documento presentato dalla CNSASA: 


HAGLOFS website